Storia

Prefazione 

Il primo comitato era composto dai seguenti membri

  • Carlo Cavaleri (†) – Presidente
  • Iginio Maggi (†) - Segretario-cassiere
  • Carlo Klein (†), Ivano Bizzozero e Edoardo Pescia (†) – Membri

Nell’arco di questi 53 anni si sono avvicendati alla carica di Presidente i signori

  • dal 1960 al 1971 Carlo Cavaleri (†)
  • dal 1971 al 1973 Franco Conconi (†)
  • dal 1973 al 1978 Gilberto Fusi
  • dal 1978 al 1979 Aldo Prada
  • dal 1979 al 1980 Brunello Maggi (†)
  • dal 1980 al 1985 Roger Canzali
  • dal 1985 al 1987 Andrea Cochet
  • dal 1987 al 1991 Franco Conconi (†)
  • dal 1991 al 1992 Claudio Oldrati
  • dal 1992 al 1995 Silvano Rigamonti
  • dal 1995 al 1999 Giovanni Birolini
  • dal 1999 al 2001 Carmelo Pisano
  • dal 2001 al 2003 Renato Taglioni
  • dal 2003 al 2010 Carmelo Pisano
  • dal 2010 a oggi Luca Bernardoni

L’inizio

Per la neocostituita società, il problema più difficile da risolvere, è quello di avere un campo da calcio su cui poter giocare. Ma nel tempo la buona volontà e la comprensione di privati ed ente pubblico aiutano il sodalizio e durante gli anni sessanta il FC Bioggio può usufruire di un prato messo a disposizione dalla famiglia Mattei.

Nel 1971 grazie alla benevolenza ed alla disponibilità dei Signori Marchi si inaugura il nuovo campo sportivo denominato “La Lieta”. Per l’occasione ha luogo l’incontro di cartello tra il FC Lugano e il FC Gambarogno, con una cornice di pubblico delle grandi occasioni.

Purtroppo, dopo quasi 50 anni, causa la vendita del terreno da parte del Comune (che nel frattempo l’ha acquistato) ad una società, si ricrea la situazione iniziale, ossia la ricerca di un campo da calcio, garanzia indispensabile per il futuro della Società.

Per alcuni anni la Società deve, suo malgrado, disputare le proprie partite di campionato fuori dal territorio di Bioggio.

Finalmente, nel 2001, il Comune di Bioggio decide di acquistare il terreno necessario per l’edificazione di un centro sportivo ricreativo.

Inaugurato sabato 19 settembre 2009, questo centro comprende un campo da calcio principale ed un campo sintetico con relativi spogliatoi e buvette. L’intera struttura soddisfa pienamente le esigenze del FC Bioggio oltre a quelle delle altre società ricreative del Comune.

Risultati conseguiti

Campionato 1973 – 1974: Campione Ticinese di 4a lega, con la conquista dell’ambita Maglia Bianca, messa in palio dal Giornale del Popolo per la squadra che durante tutto il campionato è rimasta imbattuta.

Tre promozioni in III lega, due volte finalista della Coppa Malcantonese e la conquista di diversi tornei regionali.

Nel 1981 viene costituita per la prima volta dalla nascita del sodalizio una squadra di allievi che milita nella categoria D2 (vedi sezione allievi).

Nel 1982 si pensa anche ai giocatori che, per ragioni di età, non possono più competere nel campionato attivi e quindi si costituisce la prima squadra seniori (vedi sezione seniori).

Qui, la società raggiunge un traguardo ambito, quello di avere squadre nei tre settori, allievi, attivi e seniori.

Gli anni “tristi” della società

Purtroppo gli anni che seguono, segnano per il FC Bioggio l’inizio di un lento declino che culmina con un primo “tonfo”, la scomparsa della sezione allievi 1986 – 1987.

Ma il colpo più duro arriva nella stagione 2000 – 2001. Infatti, soprattutto mancando di un settore giovanile, il FC Bioggio si vede obbligato a ritirare la squadra attivi dal campionato per mancanza di giocatori. Unica squadra rimanente i seniori.

La ripresa

Nel 2002 “rinasce” la squadra degli attivi e sino al 2005 é un altalenarsi di promozioni e retrocessioni dalla quinta alla quarta divisione.

Dal 2005 però la squadra riesce a trovare una propria identità e da allora rimane stabilmente inserita in quarta lega.

Nel 2012 – 2013, nuova svolta societaria, il FC Bioggio, si “separa” a livello di allievi, dal costituito raggruppamento ABC (vedi sezione allievi), riformando di nuovo ciò che fu nel 1982, cioè una società indipendente con tre settori, allievi, attivi e seniori.

Obiettivi societari

Gli obiettivi principali sono quelli di favorire lo sviluppo del calcio e di coinvolgimento di persone a livello societario, nonché quello di formare negli anni a venire una squadra attiva in cui la maggior parte dei giocatori provengano dal settore allievi.

Football da Biöcc
Poesia di Luciano Poretti

L’è na squadra traia insema da düü o trii volunterus: dal balon passion i gheva ma in parlava ammò sott’vus.
Ga vöreva un president un segretari e un cassee: quaidün tempaa che sa ciapava un puu da fastidi e da pensee.

I personn i s’è truvaa ula squadra anca quela a mancava dumà ‘l camp e na maia culur viola.
Cun un puu da sacrifizi discüssion sül punt da la riana è saltat föra ul teren e cun quel,
anca la grana! Iscrivüt in quarta lega e metüd i ropp a post a setembar è tacat ula serie di batost!

Campionat da finimund recordmann di goi sübìt dal principiu da l’andata fin a quand a l’è finìt!
Dopo un puu da stagion brütt in terza lega semm rivat par do volt in tütt ul temp senza mai podee restagh.

Premi da consulazion, anca a vèss piumbat in cantina a gh’emm vüd un bel camp növ propi fö da l’oficina.
Comitato e giügaduu a gh’è stai di rotazion, ma sem sempru nai avanti cul moral e la passion.

E quest’ann a sem sfogat emm passat di bei mument: par la squadra dai tifus a gh’è stai nessün lament.
Campionat di ticines promozion in terza pista maia bianca dal Giurnal ma nessün i l’ha mai vista!

L’è n’anàda propi bona l’è finida tüta in gloria e chissà che con ul temp a la passarà a la Storia !!